Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Bandi di gara e contratti Bandi di gara PA PI280814-22 per la fornitura in service di sistemi diagnostici per l’esame delle urine per l’AUSL di Bologna e per conto dell’AOU di Ferrara. GURI n. 127 del 31/10/2022.
Azioni sul documento

PA PI280814-22 per la fornitura in service di sistemi diagnostici per l’esame delle urine per l’AUSL di Bologna e per conto dell’AOU di Ferrara. GURI n. 127 del 31/10/2022.

Data di pubblicazione: 02/11/2022 13:10
Ultimo aggiornamento : 30/11/2022

In data 16/11/2022 pubblicati chiarimenti. In data 25/11/2022 pubblicati chiarimenti. In data 30/11/2022 pubblicati chiarimenti.

Categoria di gara : beni e servizi
Tipologia di gara : procedura aperta
Termini di partecipazione aperti fino al :
Indirizzo e-mail : servizio.acquisti@pec.ausl.bologna.it
Importo : € 3.965.092,00 s/IVA
procedura
Articolo e informazioni complementari

Chiarimenti pubblicati in data 30/11/2022

 

DOMANDA N. 1
Nell’ All. A - capitolato speciale – 5. REQUISITI TECNICI E FUNZIONALI - sistemi integrati per l’esame completo delle urine - p. 8 punto 12 viene riportato:
I parametri del chimico fisico e della frazione corpuscolata devono essere espressi in numero di elementi/ microlitro.

Si chiede: se l’espressione ‘in numero di elementi/microlitro’ riferito anche al chimico-fisico sia un refuso e sia riferito solo alla parte della frazione corpuscolata e i parametri del chimico-fisico quindi debbano essere espressi in mg/dL e mg/g per i rapporti A/C e P/C.

RISPOSTA N. 1

Si rettifica il punto 12 - ALLEGATO A –- capitolato speciale – 5. REQUISITI TECNICI E FUNZIONALI oltre all’allegato A.1 Questionario Tecnico - sistemi integrati per l’esame completo delle urine, nel seguente modo:

"I parametri della frazione corpuscolata devono essere espressi in numero elementi/microlitro."

 

DOMANDA N. 2
Nell’ All. A - capitolato speciale –5. REQUISITI TECNICI E FUNZIONALI – analizzatore automatico per l’esame chimico-fisico delle urine p. 9 punto 27 viene riportato:

Campionatori automatici con agitazione del campione e dotazione di sistema di controllo del carry over

Si chiede: se l’espressione ‘con agitazione del campione e dotazione di sistema di controllo del carry over’ sia un refuso riferita alla parte della frazione corpuscolata.

RISPOSTA N. 2

Si rettifica il punto 27 - ALLEGATO A –- capitolato speciale – 5. REQUISITI TECNICI E FUNZIONALI oltre all’allegato A.1 Questionario Tecnico in quanto, trattandosi di un refuso, tutto il periodo va eliminato.


DOMANDA N. 3

Nell’ All. A - capitolato speciale – 5. REQUISITI TECNICI E FUNZIONALI – analizzatore automatico per l’esame chimico - fisico delle urine p. 9 punto 31 viene riportato:
I parametri del chimico fisico devono essere espressi in numero di elementi / microlitro
Si chiede: se l’espressione ‘in numero di elementi/microlitro’ riferito ai parametri del chimico-fisico sia un refuso riferita alla parte della frazione corpuscolata e i parametri del chimico-fisico quindi debbano essere espressi in mg/dL e mg/g per i rapporti A/C e P/C.

RISPOSTA N. 3

  Si rettifica il punto 31 - ALLEGATO A –- capitolato speciale – 5. REQUISITI TECNICI E FUNZIONALI oltre all’allegato A.1 Questionario Tecnico – analizzatore automatico per l’esame chimico fisico in quanto, trattandosi di un refuso, tutto il periodo va eliminato.


DOMANDA N. 4

Nell’ All. A - capitolato speciale – 6. CONSEGNA INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO DEI SISTEMI p. 11 viene riportato:

La ditta Aggiudicataria dovra` provvedere a proprie spese alla disinstallazione, al ritiro e allo smaltimento dei processatori esistenti.
Si chiede: cosa si intende con ‘disinstallazione, al ritiro e allo smaltimento dei processatori esistenti’ in quanto non è fattibile da parte della nostra azienda disinstallare e smaltire strumentazione o arredi non appartenenti o forniti dalla Azienda stessa.

RISPOSTA N. 4

Si rettifica ALLEGATO A –- capitolato speciale – 6. CONSEGNA INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO DEI SISTEMI in quanto, trattandosi di un refuso, tutto il periodo va eliminato.

 

DOMANDA N. 5

Nel Disciplinare di gara – 15. OFFERTA TECNICA - punto 3. Pag 25 viene indicato:
Allegato A.1 compilato in ogni parte con la massima precisione, seguendo le indicazioni ivi riportate. L’Allegato A.1 dovrà contenere risposte sintetiche ed essere privo di foto, grafici o disegni; inoltre, se non richiesto, non dovrà contenere riferimenti ad allegati
Si chiede: l’allegato A1 deve essere allegato in formato excel o pdf?

RISPOSTA N. 5

Punto 15 OFFERTA TECNICA, punto 3 pagina 25 del Disciplinare di gara.

L'Allegato A.1 "Questionario tecnico" deve essere firmato digitalmente, come indicato al punto 15 OFFERTA TECNICA, punto 3 pagina 25 del Disciplinare di gara.

 

DOMANDA N. 6

Nel Disciplinare di gara – 15. OFFERTA TECNICA - punto 3. Pag 25 viene indicato:
Le risposte che richiedono una descrizione (ad es. il punto 22-progetto di organizzazione dei flussi di lavoro) è possibile riportarle aggiungendo una colonna a fianco della colonna RISPOSTA, dove si faccia riferimento anche alla relazione riportata al punto 2?


RISPOSTA N. 6

Punto 15 OFFERTA TECNICA, punto 3 pagina 25 del Disciplinare di gara.

No, le risposte che richiedono una descrizione (ad es. il punto 22 Progetto di organizzazione dei flussi di lavoro) devono essere riportate in un testo a parte.

 

DOMANDA N. 7

Nel Disciplinare di gara – 15. OFFERTA TECNICA - punto 3. Pag 25 viene indicato:
Inoltre, nei quesiti SI/NO è necessario riportare anche una breve descrizione o solo la croce su SI o NO?

RISPOSTA N. 7

Punto 15 OFFERTA TECNICA, punto 3 pagina 25 del Disciplinare di gara.

Solo la croce sul SI o sul NO.

 

DOMANDA N. 8

In merito al requisito di minima: "I parametri del chimico fisico e della frazione corpuscolata devono essere espressi in numero di elementi/ microlitro", si chiede di specificare quali siano quei parametri chimico fisico e della frazione corpuscolata debbano essere misurati in elementi/microlito, essendo alcuni di questi non misurabili tramite questa specifica unità di misura (es. PH).

 

RISPOSTA N. 8

Vedasi risposta al quesito 1) del CHIARIMENTO PI300072-22 e precisamente:

"I parametri della frazione corpuscolata devono essere espressi in numero elementi/microlitro."


Chiarimenti pubblicati in data 25/11/2022

 

DOMANDA N. 1

Buongiorno,
con la presente, vista la complessità della procedura in oggetto, siamo a chiedere un posticipo della scadenza della stessa.
Confidando in un riscontro positivo, cogliamo l'occasione per porgerVi,
Distinti saluti.
Ufficio Commerciale

RISPOSTA N. 1

Si conferma la data di scadenza.

****************

DOMANDA N. 2

A p. 14 del capitolato speciale viene chiesto:
Premesso che la Regio ne Emilia-Romagna ha individuato in Lepida (http://www.lepida.it) la societa` deputata alla realizzazione dell’interconnessione a banda ultralarga degli enti della Regione stessa (vedi es. Legge Regionale 14 del 2014), i Servizi Informatici delle Aziende Appaltanti acquisiranno su Lepida lo spazio necessario per la virtualizzazione dei server dei sw gestionali, che verranno forniti dalle ditte aggiudicatarie. Il costo della licenza software del database e` a carico della ditta aggiudicataria. La Ditta Aggiudicataria dovra` fornire ai suddetti servizi tutto il supporto e le informazioni necessarie per realizzare la infrastruttura, con le opportune protezioni definite dalla normativa vigente (criptazione, canali protetti, ecc.).
Si chiede quanto segue: la virtualizzazione dei server è da prevedere solo nel presidio di Bologna Laboratorio Maggiore?
Inoltre si chiede il costo dello spazio su Lepida.

RISPOSTA N. 2

La virtualizzazione è da prevedere anche per il Laboratorio di Ferrara. Per quanto riguarda il costo dello spazio, deve essere fatto riferimento a Lepida con possibilità di consultare eventualmente i listini pubblici di Lepida.

*********************
DOMANDA N. 3
SI chiede se gli allegati richiesti da presentare nell’Offerta Tecnica: Allegato A.1, b, Fbis, C, C1, siano da presentare in formato originale (excel) o in formato PDF.

RISPOSTA N. 3

Gli allegati sono da firmare digitalmente come indicato al punto 15 "OFFERTA TECNICA" del Disciplinare di gara.

*****************

DOMANDA N. 4

Facendo riferimento al capitolato speciale, punt 2. Oggetto della Fornitura, dove vengono richiesti n. 2 Microscopio ottico ecc…. per la lettura dei sedimenti di campioni non altrimenti validabili (PAG 4): si chiede se questa richiesta possa considerarsi già assolta per quelle aziende che sono in grado di proporre, per l’analisi del sedimento urinario, una strumentazione che preveda l’utilizzo di un microscopio automatizzato con contrasto di fase, motivo per il quale l’offerta di ulteriori microscopi risulterebbe superflua e non necessaria

RISPOSTA N.4

Si conferma la richiesta di capitolato di n.2 Microscopi ottici; tale richiesta non si considera assolta dal caso da Voi indicato.

 

*****************

 

DOMANDA N. 5

Facendo riferimento al capitolato speciale, punt 2. Oggetto della Fornitura dove viene richiesto: INTERFACCIAMENTO A LIS E GESTIONALE DI MAGAZZINO (Pg 5): si chiede dii specificare e dettagliare cosi si debba intendere con “interfacciamento al gestionale di magazzino”

RISPOSTA N.5

Quanto richiesto è indicato all’articolo 9. requisiti per il collegamento al LIS e Gestionale Magazzino.

************************

DOMANDA N. 6

SI chiede di confermare che nell’allegato D, quando viene indicata la richiesta di “analizzatore semi-automatico” si intenda per l’esame completo.

RISPOSTA N.6

L’analizzatore semi-automatico è indicato, nella documentazione di gara, per l’esame chimico-fisico delle urine.

**********************

DOMANDA N. 7

Si chiede di confermare che le caratteristiche dei punti 17/18/19/20 del capitolato speciale pg 8 siano da intendersi per la totalità dei sistemi/strumenti offerti

RISPOSTA N.7

I punti indicati sono relativi alla Strumentazione "Sistemi automatizzati integrati per l’esame completo delle urine (chimico-fisico e morfologico)".

***********************

DOMANDA N. 8

Si chiede che cosa si debba intendere nel punto a pagina 8 del capitolato speciale che recita: Efficienza e integrazione tra fasi di intervento operativo tecnico e fasi di validazione

RISPOSTA N.8

Si intende attività operative efficienti (ad esempio nella gestione ordinaria) che si integrino in modo ottimale con le fasi di validazione.

***********************

DOMANDA N. 9

Punto 23 e 24 pagina 8 del capitolato speciale, siamo a riproporre la stessa richiesta di chiarimenti del chiarimento 4.

RISPOSTA N.9

I punti indicati sono riferiti a "Analizzatore automatico per l’esame chimico-fisico delle urine".

**************************

DOMANDA N. 10

L’elemento di valutazione, nella tabella dei requisiti preferenziali a pagina 32:
“Valutazione quantitativa e qualitativa in completa automazione della frazione corpuscolata in base a più principi di funzionamento complementari (microscopia automatizzata, cattura di immagini e citofluorimetria)”
Non soddisfa i criteri di proporzionalità, è da intendersi come refuso?

RISPOSTA N.10

Si conferma quanto indicato nella tabella.

 


Chiarimenti pubblicati in data 16/11/2022

DOMANDA N. 1

In merito al requisito di minima: "Caricamento in continuo dei campioni da rack unico (rack porta campioni di almeno 10 posizioni) senza interruzione del ciclo analitico e senza intervento umano" si chiede la possibilità di accettare anche strumentazione che prevede il caricamento in continuo dei campioni senza interruzione del ciclo analitico da rack da 5 posizioni considerando che lo strumento garantisce una elevata capienza fino a 15 rack a bordo per un totale di 75 campioni a bordo. 

RISPOSTA  N. 1

Si confermano i requisiti minimi indicati in capitolato.

 

DOMANDA N. 2

In merito al requisito di minima: "Parametri di minima eseguibili dell’esame chimico fisico per ogni campione: pH, glucosio, proteine, emoglobina, corpi chetonici, peso specifico, densità relativa, nitriti, esterasi leucocitaria, albuminuria, creatinuria e loro rapporto, proteinuria e creatinuria e loro rapporto, considerando che per calcolare il rapporto tra i parametri albuminuria e  creatinuria e il rapporto tra proteinuria e creatinuria è necessaria una misurazione quantitativa e che il modulo per l'analisi chimico fisica che il presente operatore economico intende offrire fornisce risultati qualitativi e semi-quantitativi, si chiede di poter prendere in considerazione la possibilità di rendere i parametri  albuminuria e  creatinuria, proteinuria e creatinuria ed i loro rapporti come facoltativi e non minimi. 

RISPOSTA  N. 2

Si confermano i requisiti minimi indicati in capitolato.

 

DOMANDA N. 3

In merito al requisito minimo: "Analizzatori della frazione corpuscolata in grado di determinare qualitativamente e quantitativamente i seguenti parametri: globuli rossi, leucociti, cellule epiteliali, cellule transizionali, batteri, cilindri, cristalli, miceti, muco, spermatozoi."
al fine di consentire una più ampia partecipazione, si chiede di poter prendere in considerazione la possibilità di offrire uno strumento per l'analisi del sedimento in grado di riconoscere le cellule transizionali all'interno della categoria NEC e non singolarmente.

RISPOSTA  N. 3

Si confermano i requisiti minimi indicati in capitolato.

Note